Templum Iustitiae :: www.templumiustitiae.com ::
Templum Iustitiae
Oggi è 02/09/2014, 1:23



Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 31/03/2008, 20:25 
Non connesso
L'onnipresente
Avatar utente

Iscritto il: 14/02/2008, 23:28
Cash on hand:
28,637.46

Messaggi: 16303
Record: 8
Visto il successo che aveva avuto questo topic sul vecchio forum con le sue 1040 visite wahahahahahahahah (ne aveva piu di qualsiasi altro topic, tanto che secondo michele c'erano più superstizioni che maniaci visto che aveva più visite pure della classifica della gnokka ghghghgh) ve lo ripropongo qui in vesione integrale (cioè pure con i vecchi commenti degli utenti qui iscritti)

**************************************

poco tempo fa mi sono trovato a mangiare fuori e al tavolo con noi c'erano pure delle persone che nn conoscevo.
uno di questi ad un certo punto lo abbiamo visto seduto ad un altro tavolo vicino al nostro nonostante i posti liberi.
Alla domandadel perchè non si sedeva con noi ci rispose che lui al tavolo in 13 non si sedeva, perchè per superstizione se si fa una cosa del genere il piu vecchio o il piu piccolo a breve muoiono :mmm: :muro: :muro: :rotto: :rotto: :consol: :evil: :evil: :eek: :eek:

al che ho guardato un po su internet e guardate quello che esce:

* Se una candela si spegne durante una cerimonia vuol dire che ci sono spiriti maligni nelle vicinanze
* Se un ombrello cade per terra vuol dire che in quella casa verrà ucciso qualcuno
* Posare un cappello sul letto porta sfortuna
* Il suono dei campanelli caccia via i demoni
* Spegnere con un soffio tutte le candeline della torta di compleanno fa avverare un desiderio
* Un gatto nero che vi attraversa la strada porta sfortuna
* Se cade una forchetta vuol dire che un uomo verrà a far visita
* Un ferro di cavallo sopra l'ingresso porta fortuna
* L'edera che si arrampica su una casa la protegge dal male
* Passare sotto una scala porta sfortuna
* Rompere uno specchio equivale a sette anni di sfortuna
* Versare il pepe vuol dire che litigherete con il vostro migliore amico
* Versare il sale porta sfortuna a meno che non se ne getti un pizzico dietro la spalla sinistra
* Chi lascia dondolare una sedia a dondolo vuota invita i demoni a sedersi
* Lasciare le scarpe capovolte porta sfortuna
* Quando muore qualcuno bisogna aprire le finestre per far uscire l'anima
* Se la fede nuziale viene persa, per evitare che l'infelicità piombi sulla coppia, va riacquistata immediatamente un'altra vera che dovrà essere infilata all'anulare dal partner, come durante il rito nuziale
* Non adoperare lo stesso asciugamano in due: litigherete sicuramente
* L'ululato del cane è presagio di morte
* Un capello sulla spalla preannuncia l'arrivo di una lettera
* Mangiare lenticchie o uva, la notte di San Silvestro, vuole dire propiziarsi certamente la fortuna economica durante l'anno
* Porta male posare il cappello sul letto
* Porta sfortuna tenere il cucchiaio con la mano sinistra
* Se le forbici cadono a terra, prima di raccoglierle, posatevi il piede sopra per annullare il cattivo presagio
* Portano invece buono se tenute appese al muro
* Se il gallo canta prima di mezzanotte preannuncia cattivo tempo
* Un innamorato che dovesse vedere una gazza ha poche possibilità di successo con la sua ragazza
* Scarpe, posate o altri oggetti messe a forma di croce porta sfortuna, perché, in epoca medioevale, erano considerate un'offesa alla Croce di Cristo
* Porta male scendere dal letto dalla parte sinistra, in quanto ritenuta la parte di Satana
* Se tre persone rifanno un letto insieme (nel senso che ne sistemano le lenzuola), quella più giovane d'età muore
* Un neonato non va mai baciato sul collo, altrimenti perde il sonno
* Le nubili, la notte dell'Epifania, devono lanciare le scarpe verso l'uscio di casa: se le punte sono rivolte verso l'uscio, si sposeranno entro l'anno
* Versare olio è segno di malaugurio. Tanti secoli fa olio e sale erano materiale prezioso, e quindi rovesciarli e perderne era un danno economico e una perdita: per questo "saltavano all'occhio"
* Aprire un ombrello in casa è presagio di sventura
* Il pane posto a rovescio sulla tavola, porta carestia
* Se vi cade di mano un pettine mentre vi state pettinando, qualcuno che vi vuole bene vi sta pensando
* Porta fortuna camminare sotto la pioggia. Un vecchio proverbio dice: "Sposa bagnata, sposa fortunata"
* E' di malaugurio un quadro che cade
* Vedere un ragno di sera è segno di bel tempo
* Il sale anticamente era simbolo di amicizia, tanto è vero che si poneva una coppa di sale davanti ai commensali
* Porta sventura passare sotto una scala perché, formando un triangolo, è simbolo della Trinità e passarci sotto è una grave mancanza di rispetto
* Se una nubile passa sotto una scala aperta o appoggiata al muro non si sposerà
* Se inciampa, invece sui gradini di una scala, convolerà presto a nozze
* Se si inciampa scendendo, è presagio di perdita di denaro
* Se con la scopa toccate i piedi di una nubile, questa non si sposerà
* E' segno infausto spazzare il pavimento prima dell'alba e dopo il tramonto
* Trovare una moneta porta fortuna
* Sono di felice augurio i soldi bucati
* Porta bene conservare 2 centesimi di euro nel portafogli (anche le superstizioni si adattano all'euro)
* Rompere uno specchio preannuncia sette anni di guai
* Se ricevete in regalo una spilla, un temperino o qualsiasi oggetto appuntito, pungete con essi il vostro donatore, oppure regalategli una simbolica monetina. Se non lo fate, rischierete di troncare il rapporto di amicizia
* Se vedete uno spillo per terra, raccoglietelo, la fortuna vi sorriderà per tutto il giorno
* Non chinatevi però mai a raccogliere gli aghi, portano sfortuna
* Vederne cadere una stella è di buon auspicio, esprimete un desiderio!
* Vederne tre o quattro suore unite porta male
* Non gettate mai il guscio di un uovo intero, ma spezzatelo per evitare che il demonio vi si annidi
* Tutte le volte che vedete un arcobaleno,esprimete un desiderio: si avvererà certamente
* Trovare un bottone significa contrarre una nuova amicizia
* Quando qualcuno parte non deve salutare due volte la stessa persona altrimenti non si vedranno mai più
* Lo sposo non deve vedere la sposa vestita di bianco perché c'è pericolo che non si sposino
* Gli aghi e le spille prese in prestito devono essere sempre restituite perché si potrebbe litigare con la persona che ha prestato gli oggetti
* Il prurito alla mano sinistra è segno che sono in arrivo soldi, se il prurito è alla mano destra è segno che i soldi bisognerà darli
* Si pone una moneta nelle fondamenta di una casa nuova per buon augurio
* Il letto non deve essere sistemato con i piedi rivolti verso la porta perché è la posizione in cui stanno i morti
* Quando un bambino molto piccolo entra per la prima volta in una casa bisogna regalargli qualcosa altrimenti in quella casa si annideranno i topi
* Di martedì e di venerdì non si fanno visite né agli sposi né ai neonati perché porta male.


alcune sono troppo divertenti :P ihihih

ma vi siete mai domandati dove sta il ragionamento o la sorgente di una qualche superstizione???
io spesso e ora ve ne mostro alcune (che sono veramente ragionamenti alcuni impensabili, e altri che fanno capire che sono idiozie come i numeri)


ROMPERE UNO SPECCHIO
___________________
Sono sempre esistiti gli specchi sacri o gli specchi parlanti, nel mito, nella fiaba o nelle credenze popolari. La loro funzione era di oracoli o di depositari di una parte dell'anima di chi vi si rifletteva. ("specchio, specchio delle mie brame…" ricordate?). Il fatto di ritenere lo specchio un ruba anima era dato dal fatto che le leggi della riflessione della luce, ignote ai nostri progenitori, erano ritenute dei prodigi o dei malefici. Questo è il motivo per cui, in molte popolazioni non civilizzate secondo i nostri parametri, anche la fotografia è una furto d'anima (l'ho riscontrato di persona presso gli indios Quichè o Tzotziles del Messico meridionale o del Guatemala).
Questo è il motivo per cui rompere uno specchio porta 7 anni di sfiga…. Con lo specchio va via una parte della nostra anima.

___________________
GATTI NERI
___________________

Nel Medioevo il gatto nero era una forma sotto cui si credeva si tramutassero diavoli e streghe. In un antico testo di stregoneria si trova scritto: "… incontrare un gatto nero reca maleficio; se la fiera vi attraversa il cammino vi colpirà un male imminente, peggio se da sinistra …".
___________________
PASSARE SOTTO LE SCALE
___________________

Passare sotto una scala romperebbe il "triangolo magico" costituito alla scala, dalla parete e dal pavimento.
___________________
IL NUMERO 13
___________________
Superstizione di origine asiatica: 13 sono infatti gli spiriti della casa: 12 buoni, il tredicesimo malvagio, con la figura di una donna anziana, che rappresenta la miseria, il dolore, la morte. Le popolazioni nomadi progenitrici degli odierni ROM diffusero probabilmente questa credenza: nei tarocchi, infatti, il 13 è assegnato alla "signora con la falce".
Al 13 sono legate altre leggende: Filippo di Macedonia aggiunse la sua statua a quelle di dodici divinità. Secondo la leggenda fu ucciso per questo. Tredici furono i convitati all'ultima cena… e finì a schifo, come sappiamo. Nell'Apocalisse il tredicesimo capitolo è quello del Male e dell'Anticristo, Satana (Satvan, "l'avversario"). La tavola rotonda dei cavalieri di king Arthur aveva dodici posti "buoni", ed un ultimo, definito, "dangerous chair": povero chi vi si sedeva! Già nel Codice di Hammurabi (1686 a.C. circa) manca il numero 13 nell'elenco numerato delle leggi. Nella mitologia norrena, Loki (subdolo, traditore e malvagio) era il tredicesimo dio.
In Italia, invece, c'è chi considera il 13 porta fortuna (frequente il numero 13 negli amuleti). Al totocalcio si vince con il 13! o chi di sfortuna: Nella cultura popolare di molti paesi del mondo, inclusa l'Italia, il tredici viene considerato un numero di cattivo augurio in numerosi contesti. Può suscitare qualche perplessità, per esempio, partire per un viaggio in una comitiva di tredici persone, o essere in tredici a tavola (a maggior ragione quando questo avviene per l'arrivo inatteso di un tredicesimo invitato, come prendesse il posto nefasto di Giuda). La triskaidekafobia si combina con la paura del venerdì (anch'essa di probabile origine religiosa: è il giorno della morte di Cristo) nella superstizione del venerdì 13. Quest'ultima però ha origine o comunque prevale nel mondo anglosassone. In Italia, infatti, credenze di segno opposto ritengono fortunato il giorno 13 (salvo, magari, che si tratti proprio di un venerdì) e sfortunato il venerdì 17.

Alcuni edifici presentano una numerazione dei piani tale che il tredicesimo piano sia completamente assente, saltando cioè dal dodicesimo al quattordicesimo piano, per scaramanzia o per evitare problemi ai triskaidekafobici. Un'alternativa spesso scelta consiste nel numerare "12b" il tredicesimo piano. Un esempio è costituito dal 1 Canada Square di Canary Wharf, l'edificio di maggiore altezza del Regno Unito. Il tredici viene "saltato", a volte, anche nei numeri civici, nei numeri interni ai civici o nei numeri delle stanze degli alberghi.

L'aereo da combattimento Nazista sviluppato come successore dell'He-112 fu chiamato He-100 per evitare la sigla He-113, considerata sfortunata. Negli Stati Uniti, nessun aereo è mai stato chiamato F-13, poiché molti piloti erano superstiziosi a riguardo.

Alcuni triskaidekafobici utilizzano la missione lunare Apollo 13 come prova per dimostrare che 13 è un numero sfortunato. L'Apollo 13 fu lanciato alle ore 14:13, nel giorno 11 aprile 1970 (11/4/70, le cui cifre sommate danno 13), dal complesso 39 (tre volte tredici). Voci diffuse che affermano che in realtà l'orario del lancio fu 13:13 sono false. È però vero che l'ora locale del Texas, da dove veniva effettuato il controllo della missione, era 13:13. Pare inoltre che Apollo 13 sarebbe dovuto entrare nell'orbita lunare il giorno 13 aprile.

Nella Formula 1, non c'è alcuna automobile con il numero 13. Tale numero, infatti, fu rimosso dopo che due piloti furono uccisi in altrettanti incidenti: entrambi stavano infatti guidando un'auto numero 13.

L'Aeroporto Internazionale di Memphis è privo dei gate A13, B13 e C13.

C'è pure una fobia vera e propria, La triskaidekafobia o triscaidecafobia è la paura del numero 13. Può essere dovuta a superstizione o essere una vera e propria fobia, irrazionale e ingiustificabile. In alcune culture, esiste una superstizione specifica in particolare contro il venerdì 13; la fobia di questo giorno viene detta paraskavedekatriafobia o friggatriskaidekafobia.

Un fatto forse rilevante è che il 13 è il successore di un "numero altamente composto"(chi nn sa cos'è se lo cerchi :P), il 12, che è considerato positivo in molte culture. Un insieme di 12 elementi si può infatti dividere in parti uguali in molti modi (per due, tre, quattro o sei); un "tredicesimo" elemento che si aggiunga a questo insieme lo "spaia" irrimediabilmente, impedendo qualunque suddivisione equa (13 è un numero primo).

Il compositore Arnold Schoenberg fu affetto da triskaidekafobia. È stato affermato che la ragione per cui la sua ultima opera è intitolata "Moses and Aron", invece di "Moses and Aaron" (la scrittura corretta), è perché la forma corretta avrebbe generato una frase di 13 lettere. Oltretutto, egli nacque, e morì, il tredicesimo giorno del mese. Una volta rifiutò di affittare una casa, poiché era la numero 13 della via, e temette profondamente di compiere 76 anni, poiché la somma delle cifre è pari a 13.

Il cantautore statunitense John Mayer, registrò 14 tracce sul proprio album Room for Squares, nonostante la tredicesima non sia altro che una canzone di durata 0,2 secondi, e non sia nemmeno elencata sulla copertina dell'album.

Nella serie TV inglese Coronation Street, i personaggi di Stan e Hilda Ogden abitano in una casa al numero civico 12a, per evitare che l'indirizzo presenti il numero 13.

L'attore Stan Laurel (Stanlio), una volta in arte, cambiò cognome affinché il conto delle lettere non risultasse pari a 13. Si chiamava infatti Stan Jefferson.

___________________
IL NUMERO 17
___________________

Il 17 in Asia era considerato favorevole (nei tarocchi è rappresentato dalle stelle, 17 sono le parole di preambolo alla preghiera, 17 sono i regali consigli, che si impartivano sussurrati nell'orecchio, all'atto dell'incoronazione; 17 sono i simboli del vessillo reale. Nel Medioevo però fu il simbolo dei morti per impiccagione. Presso i romani, anagrammando il numero XVII, si otteneva il verbo VIXI che in latino, vuol dire "vissi" (sono morto!).
Notavo che in molti condomini alcuni costruttori assegnano al parcheggio 17 il numero 16bis, 16b, 16a etc., per evitare che se ne ritardi la vendita!!!!!

___________________
IL MARTEDÌ ED IL VENERDÌ
___________________

Martedì è il giorno di Marte dio della guerra; il venerdì, secondo la credenza popolare, è propizio ai diavoli e alle streghe. Venerdì si ricollega anche alla passione di Cristo.
__________
VENERDI 17
__________
un venerdì 17 di parecchi secoli fa, nel Trecento, è diventato un giorno di sfortuna perché è stato dato da Filippo il Bello e contemporaneamente in tutta la Francia l'ordine di uccidere tutti i Templari, Ordine di origine sacro-cavalleresco trasformatosi poi in una sorta di banca (per potersi appropriare dei loro beni ed estinguere drasticamente i debiti dello stato verso questo Ordine).

___________________
ROVESCIARE IL SALE
___________________

Il sale in antichità era prezioso (per conservare gli alimenti, per difendere la salute da malattie dovute a carenza di sodio e potassio). I Romani, pagavano gli operai ed i "milites" con il sale (da qui, "salario"). Via Salaria prende il nome dal sale. "Salato" è un aggettivo proprio di qualcosa di costoso.
Preso i celti il crepitio del sale buttato nel fuoco, demoliva i propositi del nemico.Cristo viene definito "il sale della Terra". All 'atto del battesimo, una volta si mettevano sulle labbra alcuni grani di sale. Insomma versare accidentalmente il sale ha la doppia valenza di sperpero e di sacrilegio.
versare il sale porta sfortuna perchè un tempo i vincitori usavano gettare sale sul terreno dei vinti .
Forse allora gettarsi il sale alle spalle significa essere a nostra volta i vincitori (il vinto è dietro di noi?), od alla trasgressione di Sarah che si voltò indietro e diventò di sale?(Da questa storia nasce il modo di dire "rimase di sale").
Rovesciare l'olio, su sollecitazione di MoonAndSea, è legato probabilmente al valore di questo prezioso elemento.
___________________
FERRO DI CAVALLO
___________________

Per portare fortuna va trovato o ricevuto in dono ed appeso sull'uscio di casa.
Anticamente solo i ricchi possedevano i cavalli. Quando i cavalieri si accorgevano del distacco di un ferro, i poveri si affrettavano ad aiutarlo, in cambio spesso di qualche moneta.

___________________
POSATE INCROCIATE SUL PIATTO
___________________

Richiama la crocefissione.

___________________
VERSARE IL VINO CON LA MANO ROVESCIATA
___________________
Tale gesto era utilizzato dai traditori per indicare agli assassini la vittima da eliminare.

___________________
PESTARE LA CACCA
___________________
Tale credenza pare abbia un'origine recente: durante la Grande Guerra, il sistema più efficace per aggirare le mine era quello di camminare saltellando sulle cacche di vacca (dove era passata la vacca poteva passare anche un uomo). Questo è il motivo secondo cui tale cacca più e fresca più porta bene!

___________________
INCONTRARE IL CARRO FUNEBRE VUOTO
___________________
.... ci sta aspettando......


___________________
TOCCARSI I TESTICOLI
___________________
l'apparato genitale maschile è simbolo di fertilità e di fortuna (vedi Priapo e orge Dionisiache.....)

Snail suggerisce:
____________________
ESSERE IL TERZO AD ACCENDERE UNA SIGARETTA DALLO STESSO FIAMMIFERO
____________________
Probabilmente anche questo è un retaggio della grande guerra.
Di notte, l'accensione del fiammifero illumina il primo soldato, il passaggio al secondo consente la mira, l'accensione sul terzo (il più giovane in ordine gerarchico) consente lo sparo e l'uccisione.

suggerito da mi_ti_co
__________________________________
APRIRE L'OMBRELLO IN CASA
__________________________________
aprire un ombrello in casa porta male perché il prete che impartiva l'estrema unzione era assisitito da un chierico con un apposito baldacchino a forma di ombrello.
_______________
TOCCARE FERRO:
________________
Il "ferro" era il nome con cui si indicava la spada. Mettere mano al "ferro" era un gesto istintivo di difesa.
_______________
BUTTARE IL SALE:
_______________
"Carthago delenda est" tuonava Catone. Cartagine deve essere distrutta. Quando fu rasa al suolo i romani cosparsero il terreno di sale. Perché? Perché non germogliasse alcunché. Distruzione totale
___________
GATTO NERO:
___________
Pare che il gatto nero, a causa di una maggiore melanina, sia più aggressivo degli altri gatti. Pare, ancora, che venissero imbarcati sulle antiche navi per dare la caccia ai topi. La presenza di gatti neri per strada era sintomo di arrivo di pirati o, peggio, di TURCHI!!
_______________
CRUCCIE SUI LETTI
________________
mai mettere la cruccia degli abiti sul letto!!! Perche? Perche ai tempi dei nostri nonni le crucce degli abiti erano aforma di piccola croce di legno!!! Gli armadi erano alti (oppure le persone erano piu basse di ora!) e le crucce avevano un bastone centrale che aiutava a raggiungere la stecca orizzontale dell'armadio per appoggiare l'abito "incrucciato" nell'armadio!!! Inoltre, sai che quando si esce dall'ospedal dopo una degenza, non bisogna mai rifare il Letto??? Si perchè rifare il letto significa " tornero' qui"!!!!!

____________________
ESSERE IN 13 A TAVOLA
_____________________
Il tredici a tavola porterebbe male perché nell'ultima cena il tredicesimo era Cristo che finì crocifisso

o ancora:
aggiungere acqua e olio per togliere il malocchio ai bambini versando il contenuto sulla testa.
Nel Sud si utilizza la stessa pratica per togliere il malocchio: se l'acqua e l'olio si sciolgono in tante goccioline <u>contro ogni aspettativa razionale</u>, ciò vuol dir che il rituale ha funzionato, se acqua ed olio restano con macchie troppo grandi distinte l'una dall'altra allora il malocchio non è stato tolto.


come dicevo all inizio ecco altre superstizioni sui numeri che risultano contraddittori o diffenti:

In Cina, in Giappone ed in Corea, vi è una similare fobia per il numero 4, detta anche tetrafobia e non è affatto inusuale per i palazzi di uffici, appartamenti, alberghi ed ospedali essere completamente privi del quarto piano, qualche volta non è presente nemmeno il 14, il 24, il 34 od il 41 e così via. Anche i numeri delle stanze con il numero 4 vengono spesso saltati, così come i numeri civici. Questa fobia nasce molto probabilmente dal fatto che le parole muori (prima persona del presente indicativo del verbo morire) e quattro in cinese seguono quasi la stessa pronuncia, si e shi rispettivamente, ed in giapponese e coreano le parole conseguono la stessa pronuncia cinese. È interessante notare che il 13 è considerato un numero fortunato in queste culture dato che la parola tre, pronunciata san, è simile nella pronuncia alla parola vivi o sopravvivi in cinese e coreano ed è naturale trovare il blocco 13A in luogo del quattordicesimo blocco di compessi residenziali. I numeri di telefono cellulare contenenti il numero 4 sono venduti a minor prezzo rispetto agli altri.

Nella cultura italiana è il 17 ad essere cosiderato sfortunato. L'origine di questa superstizione si rintraccia forse nell'anagramma di tale numero scritto in cifre romane (XVII): tale anagramma è VIXI, che in latino significa ho vissuto (perfetto di vivo). Ciò implica che la vita è terminata, come nel famoso annuncio ciceroniano di un'esecuzione (vixerunt). In Italia non è raro notare l'assenza di camere d'albergo numero 17, il numero di parcheggio che passa dal 16 al 16b e poi al 18. La compagnia di bandiera Alitalia non ha la diciassettesima poltrona sui suoi aeroplani, così come Germanwings che collega la Germania con molte città italiane. Sempre in tema di trasporti, un ambito piuttosto sensibile alle superstizioni, non esiste l'autostrada A17 (mentre esiste l'A13). La Renault vendette la sua "R17" come "R177" in Italia



PS: Aulofobia: paura dei flauti... ma che azz vuol dire??? che se vede un flauto o la pubblicità dei flauti del mulino bianco tremano??? (scusa l ironizzazione e la pubblicità occulta.... tie Immagine

_________________
Immagine
L'ignorante parla a vanvera, l'intelligente parla al momento opportuno, il saggio parla solo se interpellato, il fesso parla sempre
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 31/03/2008, 20:26 
Non connesso
Balestriere
Avatar utente

Iscritto il: 19/02/2008, 9:42
Cash on hand:
272.00

Messaggi: 500
Località: Roma
anche nello sport sono superstizioni! addirittura in america gli atleti delle squadre di rugby se vincono con un determinato tipo di biancheria non se la levano più fino alla fine del campionatoImmagine. In Italia c'è un giocatore che entra in campo indossando i calzoncini rigirati su una gamba, ma non mi ricordo il nome

_________________
Immagine
Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 31/03/2008, 20:26 
Non connesso
L'onnipresente
Avatar utente

Iscritto il: 14/02/2008, 23:28
Cash on hand:
28,637.46

Messaggi: 16303
Record: 8
asd bellissimo questo del calzino nn lo sapevo....

cmq vedi che vi hanno condotto pure studi ed esperimenti

Questo argomento ha appassionato molti studiosi che, nel cercare una risposta a questo quesito, hanno cercato di capire se questo comportamento avesse radici profonde nell’evoluzione delle specie animali. Si sono chiesti se anche gli animali potessero essere superstiziosi, e hanno avuto risultati sorprendenti.

Lo psicologo B.F. Skinner, vissuto nel secolo scorso, scoprì una particolare forma di apprendimento detta “condizionamento operante”; consiste nella presa di coscienza da parte di un animale, che una sua determinata azione sia seguita da un evento. Se l’evento è gratificante per l’animale, esso tenderà a ripetere il comportamento che lo ha provocato.

Skinner mise a punto una particolare gabbia dove una leva, una volta premuta, faceva scattare un dispensatore di cibo. Essendo il cibo una ricompensa gradita, gli animali imparavano velocemente il trucco.

Nel 1948 Skinner proseguì con una variazione particolare di questo esperimento. Messo un piccione in una delle sue gabbie, questa volta il dispensatore di cibo funzionava in modo diverso. Erogava cibo secondo tempi prestabiliti, indipendentemente da ciò che faceva il piccione. L’uccello, invece di attendere tranquillamente l’erogazione del cibo, cominciò a ripetere il comportamento che, in maniera del tutto casuale, stava facendo l’attimo prima che arrivasse il cibo. L’esperimento fu ripetuto con diversi piccioni, e Skinner ottenne un piccione che allungava il collo verso un angolo della gabbia, uno che girava su se stesso, due che dondolavano la testa, e altri ancora. I piccioni avevano associato quel loro particolare movimento all’arrivo del cibo; era effettivamente un comportamento superstizioso.

L’esperimento andava evolvendosi, cominciando a prendere in considerazione animali evolutivamente più vicini a noi, come i ratti. Messi nello stesso genere di situazioni, si scoprì che i ratti non sviluppavano comportamenti superstiziosi, non imparavano alcuna falsa associazione tra cibo e comportamento. Ci si chiese dunque cosa aveva di diverso il cervello di un uccello da quello di un mammifero, e la loro attenzione ricadde su una particolare area cerebrale, l’ippocampo. Questa zona del cervello secondo molti studi risulta coinvolta nei processi di apprendimento e di memoria, e potrebbe essere determinante nel cogliere le vere relazioni di causa-effetto. Tramite degli elettrodi fu temporaneamente inattivato l’ippocampo dei ratti e ripetuto l’esperimento, e questa volta gli animali mostrarono comportamenti superstiziosi come quelli dei piccioni. Gli scienziati che lavoravano a questo esperimento suggerirono in conclusione che l’evoluzione poteva aver fornito il cervello dei mammiferi di una sorta di protezione dalla propensione di attribuire troppo facilmente relazioni casuali, grazie all’ippocampo.

L’ippocampo è un’area ben sviluppata nell’uomo, e altri studiosi americani hanno ipotizzato interessanti collegamenti tra quest’area e i comportamenti superstiziosi. Un eccessivo credere nelle superstizioni e nei fenomeni paranormali, così come uno smisurato interesse per argomenti mistici sembrano essere un tratto comune a persone che soffrono di crisi epilettiche nei casi più evidenti, oppure presentavano leggere anomalie e malfunzionamenti dell’ippocampo. In questo modo si sarebbe trovata una base biologica del credere all’irrazionale comune agli animali e agli uomini.

Lo stesso esperimento fu eseguito anche su alcuni volontari, in Giappone, e hanno pienamente confermato le ipotesi dei ricercatori, ovvero che l’uomo può sviluppare comportamenti superstiziosi così come fanno gli animali. Nonostante la presunta protezione dell’ippocampo, gli atteggiamenti superstiziosi persistono negli animali e nell’uomo. Se questo atteggiamento si è conservato durante l’evoluzione per giungere fino a noi, deve aver avuto una qualche importanza adattativa. E’ questa l’ipotesi di Danilo Mainardi, etologo, nel suo ultimo libro. Egli sostiene che la capacità del credere nell’irrazionale sia stata, e lo è tuttora, un vantaggio per la sopravvivenza della specie umana. Il pensiero razionale ha portato l’uomo ad indagare e svelare fenomeni dell’universo, ma lo ha anche messo di fronte alla caducità delle cose umane, contro le quali non c’è razionalità che possa aiutare. Per Mainardi essere irrazionali, nella giusta misura, può essere un modo efficiente per affrontare meglio una vita preoccupantemente transitoria.

_________________
Immagine
L'ignorante parla a vanvera, l'intelligente parla al momento opportuno, il saggio parla solo se interpellato, il fesso parla sempre
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 31/03/2008, 20:28 
Non connesso
Generale
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2008, 13:05
Cash on hand:
747.70

Messaggi: 1801
Località: Roma
* Versare il sale porta sfortuna a meno che non se ne getti un pizzico dietro la spalla sinistra


e' la spalla opposta da dv vi è kaduto il sale...nn kommettete sti' errori pls...mauhuhauhuhauh...cmq un pizziko sn superstizioso...

_________________
Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 31/03/2008, 20:28 
Non connesso
Balestriere
Avatar utente

Iscritto il: 19/02/2008, 9:42
Cash on hand:
272.00

Messaggi: 500
Località: Roma
Immagine Immagine

_________________
Immagine
Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 31/03/2008, 20:31 
Non connesso
Soldato Semplice
Avatar utente

Iscritto il: 02/03/2008, 23:48
Cash on hand:
500.00

Messaggi: 37
Allora io ho la parte destra del letto bloccata dal muro, quindi scendo sulla sinistra per forza di cose, dormo con il cappello sul letto quasi tutte le notti, apro in casa l'ombrello quando piove... dovre essere l'uomo più sfortunato della terra???

No c'è il mio amico che ha avuto tre gatti neri (2 sn pure morti sotto le macchine)

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 31/03/2008, 20:32 
Non connesso
Generale
Avatar utente

Iscritto il: 18/02/2008, 13:05
Cash on hand:
747.70

Messaggi: 1801
Località: Roma
bè c'e' sara un motivo...x nn far passare i gatti li ciaccano!!...(li spiaccikano, li arotano)

_________________
Immagine

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 31/03/2008, 20:34 
Non connesso
L'onnipresente
Avatar utente

Iscritto il: 14/02/2008, 23:28
Cash on hand:
28,637.46

Messaggi: 16303
Record: 8
Ne ho trovate alcune che mi pare non ci siano nell'elenco sopra...

Mettere la borsa per terra chiama la miseria!

Per l'anno nuovo: se la prima persona che si incontra è del sesso opposto, sarà un anno fortunato; viceversa, sarà funesto. Per avere un anno positivo, al primo risveglio bisogna specchiarsi.

Se osservate qualcuno attraverso un bicchiere, presto ci sarà un litigio. Guardare attraverso il bicchiere rotto è peggio: attira la sventura. E se durante un brindisi il bicchiere si rompe, anatema!

Porgere con la punta un coltello è presagio di sfortuna. Se un coltello cade da tavola ci sarà la rottura di un fidanzamento (non vale per gli sposati). Appendere un coltello sopra la porta di casa tiene fuori gli influssi negativi.


Se le forbici cadono a terra, prima di raccoglierle, posatevi il piede sopra per annullare il cattivo presagio.
Se cadendo, una delle lame si conficca nel terreno è presagio di morte.

Non andrebbero mai appesi alle pareti quadri raffiguranti uccelli: portano sventura.

Mai comprare scope a maggio: porta sfortuna.(quindi ferie forzate per i produttori)
Se una donna cammina su un manico di scopa, sarà mamma prima di sposarsi.(non credo che abbia "camminato sopra un manico di scopa...forse si è confusa")
Traslocando, non è bene portarsi dietro le scope vecchie; e nella nuova casa è bene mettere una scopa 3 giorni fuori la porta a mo' di scaccia guai.(e il secondo giorno la scopa se la son presa)
Se un bambino gioca con una scopa, arriverà presto un ospite.

_________________
Immagine
L'ignorante parla a vanvera, l'intelligente parla al momento opportuno, il saggio parla solo se interpellato, il fesso parla sempre
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 31/03/2008, 20:36 
Non connesso
Generale
Avatar utente

Iscritto il: 15/02/2008, 20:15
Cash on hand:
597.97

Messaggi: 2003
Località: Vignola (MO)
cmq qui da me...c'è anche quella (non so se è così dappertutto), che una donna non deve mai andare a dare il buon anno, porta sciagure a chi lo porta!

_________________
DragonBlade-Dragone-Dragoti-Draghunter-Dragokiller-Draghetto
Dragoladro-Dragonessa-Dragolock-Dragodudu
Immagine
ImmagineLa mia Polo!!!......luci davanti foto......video luci davanti


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 31/03/2008, 20:44 
Non connesso
L'onnipresente
Avatar utente

Iscritto il: 15/02/2008, 13:27
Cash on hand:
5,230.21

Messaggi: 5514
Record: 3
Io di per sè non sono superstizioso, ma se un gatto nero mi attraversa la strada, una strizzata alle balle non mi costa nulla :lol:

Però sono più che altro "ritualista". Nel senso che, ad esempio, per gli esami universitari, mi porto dietro sempre la stessa penna o cazzatine del genere per altri avvenimenti.

Ma per il resto no, non penso proprio di essere superstizioso, a meno che le cose non le faccia involontariamente :lol:

_________________
Immagine
Immagine << Visitate il sito!
Immagine
Perchè scegliere il male minore?
Votate CTHULHU!
Ma "Guinness dei Primati" è la Birra delle Scimmie?
Wang Chi : L'uomo coraggioso ama sentire la natura sulla pelle.
Jack Burton: ...sì e l'uomo saggio usa l'ombrello quando piove.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 31/03/2008, 21:01 
Non connesso
L'onnipotente
Avatar utente

Iscritto il: 14/02/2008, 11:48
Cash on hand:
13,725.41

Messaggi: 3574
Località: Coldridge Valley - Dun Morogh
Record: 17
io invece non capisco perchè quando il gatto nero mi taglia la strada è lui che si tocca O_o

Spoiler:

_________________
Immagine
Immagine
Immagine

Immagine
Il blog dei TI
Spoiler:


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 31/03/2008, 23:40 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 11/02/2008, 19:52
Cash on hand:
10,845.17

Messaggi: 3722
Località: Zancle, 756 a.C.
Record: 2
E vediamo quanto ci sta google a indicizzarlo :P

_________________
Immagine

The very ground yielded to Mishra's wishes

Immagine

Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 01/04/2008, 10:40 
Non connesso
L'onnipotente

Iscritto il: 03/03/2008, 13:04
Cash on hand:
3,367.44

Messaggi: 2704
Località: dalla punta est della trinacria
Record: 4
dragonascente ha scritto:
anche nello sport sono superstizioni! addirittura in america gli atleti delle squadre di rugby se vincono con un determinato tipo di biancheria non se la levano più fino alla fine del campionatoImmagine. In Italia c'è un giocatore che entra in campo indossando i calzoncini rigirati su una gamba, ma non mi ricordo il nome



anche io nell'ambito sportivo sn superstizioso,per esempio se la squdra dove gioco non mi da la maglia col numero 37, ne metto una vcecchia io con dietro il 37 cosi da averlo sempre con me(è il primo numero di maglia che ho indossato)

cmq nn so se se ci sia scritto ma quella che non si puo cantare sopra il letto la sapete?questa me la raccontava il caro quill tampo fa

_________________
Immagine
Immagine
Immagine
Spoiler:


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 01/04/2008, 15:46 
Non connesso
L'onnipresente
Avatar utente

Iscritto il: 14/02/2008, 23:28
Cash on hand:
28,637.46

Messaggi: 16303
Record: 8
loooool questa non la sapevo... quale sarebbe questa che non si può cantare sul letto

_________________
Immagine
L'ignorante parla a vanvera, l'intelligente parla al momento opportuno, il saggio parla solo se interpellato, il fesso parla sempre
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 01/04/2008, 16:09 
Non connesso
L'onnipotente

Iscritto il: 03/03/2008, 13:04
Cash on hand:
3,367.44

Messaggi: 2704
Località: dalla punta est della trinacria
Record: 4
di preciso non ricordo la fonte era quill, maagri se avro modo chiedo, anche perche me en raccontava altre di cose strane


edit della mia risposta...mi sono ricodato un altra cosa assurda, se due fidanzati si regalno(lei a lui o viceversa) un orologio c'è il rischio che ci si lascia........c'è chi ci crede e alla sua ragazza non intende regalare orogli

:duncan: :duncan: :duncan: :duncan: :duncan:

_________________
Immagine
Immagine
Immagine
Spoiler:


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Epoch designed by www.chaosburnt.com © 1995-2007 ChaosBurnt
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010


Statistiche dall'11/12/2008: